7. E. Zocca
Infanzia e santità. Un difficile incontro alle origini del cristianesimo
Roma 2020

Gli antichi attribuivano grande importanza alla prole e amavano i loro figli; valutavano però negativamente l’infanzia, imputandole ignoranza, mancanza di raziocinio, incapacità di autodominio e, soprattutto, incompiutezza.

0 comments

6. Santi in posa. L’influsso della fotografia sull’immaginario religioso
a cura di T. Caliò
Roma 2019

È raro incontrare i termini “religiosa”, “sacra” o “devozionale” tra i diversi aggettivi che accompagnano il sostantivo “fotografia”. Si tratta di una tipologia non rilevata, …

0 comments

5. I santi internauti. Esplorazioni agiografiche nel web
a cura di C. Santi e D. Solvi
Roma 2019

Il web costituisce oggi l’agorà in cui una molteplicità di soggetti scambia contenuti multimediali in tempo reale, agendo di volta in volta come produttore, fruitore …

0 comments

4. Bilinguismo e scritture agiografiche
Raccolta di studi a cura di V. Milazzo e F. Scorza Barcellona
Roma 2018

Gli otto contributi qui raccolti offrono una piccola ma efficace campionatura dell’incidenza e dei riflessi che situazioni di bilinguismo (e di biculturalismo) possono avere sulla …

0 comments

3. S. La Salvia
L’invenzione di un culto: Santa Filomena da taumaturga a guerriera della fede
Introduzione di S. Boesch Gajano e L. Sebastiani
Roma 2017

Storico dell’età contemporanea, Sergio La Salvia affronta con rigore metodologico e intelligenza critica un tema posto all’intersezione fra storia religiosa, politica e culturale, che aveva …

0 comments

2. L’immaginario devoto tra mafie e antimafia
2. Narrazioni e rappresentazioni
a cura di L. Mazzei e D. Orecchia
Roma 2018

Nella cultura mafiosa, eventi religiosi come battesimi, funerali, feste patronali, pellegrinaggi ricoprono da sempre un ruolo importante. Lo stesso si può dire per il mondo …

0 comments

1. L’immaginario devoto tra mafie e antimafia
1. Riti, culti e santi
a cura di T. Caliò e L. Ceci
Roma 2017

Dal controllo dei culti patronali ai riti di affiliazione fino alla promozione di un’immagine sacralizzata del capomafia: le organizzazioni criminali attingono spesso al repertorio devozionale …

0 comments