Vittoria Camelliti

Profilo

Nome e cognome

Vittoria Camelliti

Profilo social

https://uniud.academia.edu/VCamelliti

Qualifica

Dottore di Ricerca

Profilo scientifico

Laureata a Pisa in Conservazione dei Beni Culturali (2004), ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Storia dell’Arte presso l’Università degli Studi di Udine (2010) dove è stata nominata Cultore della materia in Storia dell’Arte Medievale (2010-2016). Ha partecipato alla progettazione scientifica della mostra “Dal Giglio al David” (Firenze, Galleria dell’Accademia, 2013) ed è autrice di numerosi saggi pubblicati in atti di convegno e riviste scientifiche. Si occupa di iconografia e araldica; studia diversi aspetti della devozione civica dei santi tra Medioevo e Rinascimento.

Pubblicazioni

CURATELE
Un Medioevo in lungo e in largo (VI-XVI secolo). Studi per Valentino Pace, a cura di Vittoria Camelliti e Alessia Trivellone, Pisa, Pacini 2014 (ISBN 978-88-6315-798-7)

 

ARTICOLI IN RIVISTE – SAGGI IN ATTI DI CONVEGNO E IN VOLUMI MISCELLANEI

La Misericordia Domini del Museo del Bigallo. Un unicum iconografico della pittura fiorentina dopo la Peste Nera?, in ‘Studi di Storia dell’Arte’ , 26 (2015), pp. 51-66. (ISSN 1123568-3)

La “Sant’Orsola che salva Pisa dalle acque” del Museo di San Matteo e altri dipinti del Trecento pisano, in L’arme segreta, a cura di M. Ferrari, Firenze, Le Lettere 2015, PP. 143-158. (ISBN 978-88-6087-664-5)

Il “progetto” per la decorazione scultorea delle porte urbiche di Milano (XIV secolo) in una prospettiva comparativa, in ‘Arte Lombarda’ 172 (2014/3), pp. 30-44. (ISSN 0004-3443)

La città in una mano: per una storia della rappresentazione di modelli urbani dalle origini all’Occidente medievale, in Un Medioevo in lungo e in largo (VI-XVI secolo). Studi per Valentino Pace, a cura di Vittoria Camelliti e Alessia Trivellone, Pisa, Pacini 2014, pp. 289-300. (ISBN 978-88-6315-798-7)

Tradizione e innovazione nell’iconografia dei santi patroni in Abruzzo nel corso del Quattrocento, in La via degli Abruzzi e le arti nel Medioevo: (secc. XIII – XV), a cura di Cristiana Pasqualetti, L’Aquila, One Group Edizioni, 2014, pp. 141-154. (ISBN 978-88-8956-839-2)

La Temperanza di Palazzo Minerbi a Ferrara: riflessioni sulla diffusione di una tipologia iconografica nell’Italia padana del Trecento, in ‘Rivista di Storia della Miniatura’, 17, 2013, pp. 122-136. (ISSN 1126-4772)

Pisa città di Maria in età medievale: storia di una tradizione in(in)terrotta, in Città di Maria: tradizioni civiche e devozioni fra Medioevo ed Età moderna, a cura di Maria Pia Paoli, ‘Rivista di storia e letteratura religiosa’, 2013, LIX, n.° 3, pp. 577-603. (ISSN 0035-6573)

Tradizione e innovazione nell’iconografia dei santi patroni marchigiani tra Medioevo e Rinascimento, in Santi, patroni, città: immagini della devozione civica nelle Marche – testi di Vittoria Camelliti, Vieri Favini e Alessandro Savorelli; a cura di Mario Carassai, della collana dei “Quaderni del Consiglio regionale delle Marche” anno XVI, n. 132 settembre 2013. (ISSN 1721-5269)

Gli affreschi del coro della Cappella Scrovegni: una nuova proposta in ‘Mitteilungen des Kunsthistorischen Institutes in Florenz’, Firenze, 2012, 54.2010/12, 3, pp. 387-404. (ISSN 1120-2513)

Devozione e conservazione. Culto dei santi e identità civica a Pisa in Municipalia. Storia della tutela, vol. 1, Patrimonio artistico e identità cittadina: Pisa e Forlì (sec. XIV-XVIII), a cura di D. La Monica e F. Rizzoli, Pisa, ETS, 2012, pp. 39-58. (ISBN 978-884673256-9)

Il culto e l’immagine di san Giorgio nelle città dell’Italia centro settentrionale tra Medioevo e Rinascimento, in I santi Giorgio ed Eustachio. Milites Christi in terra amalfitana, a cura di Claudio Caserta, ESI 2012, pp. 235-276. (ISBN 978-88-495-2354-6)

Antonino Pierozzi “patrono” tra i “patroni” di Firenze: devozione e iconografia tra Quattrocento e Cinquecento, in Antonino Pierozzi op (1389-1459). La figura e l’opera di un santo arcivescovo nell’Europa del Quattrocento, a cura di L. Cinelli e M. P. Paoli, “Memorie Domenicane”, 43, 2012, Firenze, Nerbini, pp. 451-474. (ISBN: 9788864340609)

“Patroni celesti” e “Patroni terreni”: dedica e dedizione della città nel rituale e nell’immagine, in “Städtische Kulte im Mittelalter”, (Hrsg.) J. Oberste, Regensburg 2010, pp. 97-124. (ISBN 978-3-7954-2416-9)

Civitas e Caritas: una Madonna giottesca al Bargello: una allegoria della città di Firenze, in ‘Critica d’arte’, 8.Ser. 70.2008(2009),35/36, pp. 111-124. (ISSN 0011-1511)

Il santo patrono e la città. Petronio e Floriano: due mostre, due modelli di santità, in ‘Sanctorum’, 5, 2008, pp. 200-209. (ISSN 1824-2367)

 

SAGGI E SCHEDE DI CATALOGO (mostre- restauri)

I santi patroni: le immagini della “devozione civica” a Firenze fra Duecento e primo Cinquecento in Dal giglio al David: arte civica a Firenze fra Medioevo e Rinascimento; [Firenze, Galleria dell’Accademia, 14 maggio – 8 dicembre 2013], a cura di Maria Monica Donato e Daniela Parenti, 1. ed. – Firenze [u.a.] : Giunti [u.a.], 2013, pp. 78-85. (ISBN: 978-88-09-78499-4)

– Scheda n. 1 (Bicci di Lorenzo, Madonna col Bambino tra i santi Leonardo e Giorgio);
– Scheda n. 7 (Giotto di Bondone, Madonna con Bambino, la Civitas Florentiae e intercessore. La Carità);
– Scheda n. 12, (Iacopo di Cione, Niccolò di Tommaso e Simone di Lapo, Incoronazione della Vergine e santi) in Dal giglio al David: arte civica a Firenze fra Medioevo e Rinascimento; [Firenze, Galleria dell’Accademia, 14 maggio – 8 dicembre 2013], a cura di Maria Monica Donato e Daniela Parenti, 1. ed. . – Firenze [u.a.] : Giunti [u.a.], 2013, pp. 100-101; 120-121; 132-133. (ISBN: 978-88-09-78499-4)

La piazza del Duomo e i suoi monumenti; Le mura in I luoghi dell’Arte civica a Firenze. Itinerari. Dal Giglio al David, Firenze, Giunti, 2013, pp. 10-14; 16-25. (ISBN 9788809785007)

La Madonna ‘nera’ di Seminara e la questione delle Madonne cosiddette ‘nere’ nella tradizione figurativa europea, in La Madonna dei Poveri di Seminara. Il culto, la storia dell’arte, il restauro, a cura di F. De Chirico, Soveria Mannelli (Catanzaro) 2011, pp. 89-100. (ISBN 978-88-498-3095-8)

Il tema della dedica di città: alcune riflessioni su un dipinto “insolito”, in L’Anima e il Mondo. Arte sacra dal XIV al XVIII secolo, a cura di R. Costantini, Udine 2010, pp. 133-136.

 

IN CORSO DI STAMPA
“Oltre le mura: identità civica, idea del sacro e superstizione nelle città comunali italiane”, in Signs and States (Pisa, Scuola Normale Superiore, 14-16 novembre 2013) Scuola Normale Superiore- Sorbonne.

Gli affreschi del coro della Cappella Scrovegni tra problemi irrisolti e un mistero araldico in Giotto e il suo messaggio. Aggiornamenti, interconnessioni, conservazione, salvaguardia, Atti del Convegno, Padova 22-24 marzo 2014.

L’araldica nelle immagini di città tra Medioevo e Rinascimento, in Heraldry in the Medieval City: The Case of Italy in the European Context, (Journées Héraldiques 5), Rome, 5th-7th May 2015 par Laurent Hablot and Torsten Hiltmann, Ecole Française de Rome.

In the Hands of God: City-Model Offerings in Renaissance Italy, in Saints, Miracles, and the Image: Representing Healing Saints in the Renaissance ed. by Sandra Cardarelli and Laura Fenelli (Brepols, 2017)

Ricerche in corso

Iconografia dei santi patroni cittadini; iconografia delle Virtù; rappresentazione della città.