Scrivere di santi
a cura di G. Luongo
Roma 1998

scriveredisanti

Atti del II convegno di studio dell’Associazione italiana per lo studio della santità, dei culti e dell’agiografia, Napoli, 22-25 ottobre 1997

La letteratura agiografica è ormai divenuta un osservatorio privilegiato della complessiva realtà storica. Un’originale prospettiva diacronica e interdisciplinare affronta il vasto ambito delle scritture sui santi, con una varietà di approcci a fatti, idee, rappresentazioni scritte e visive della santità.

Le sezioni in cui è articolato il volume – che raccoglie gli Atti del II Convegno dell’Associazione Italiana per lo Studio della Santità, dei Culti e dell’Agiografia, svoltosi a Napoli nel 1997 – riflettono la varietà e la ricchezza dei temi trattati.

Nascita ed evoluzione dei generi letterari, analizza le origini di questa nuova branca della letteratura cristiana in relazione ai modelli classici e alle nuove esigenze delle comunità cristiane. Scritture agiografiche, propone un’ampia esemplificazione della varietà di scritture e riscritture: da Dante a Boccaccio, dai poemi sacri di età umanistica alla drammaturgia barocca, dalla produzione russa tra Seicento e Settecento alle reinterpretazioni romantiche e preraffaellite. Immagini e culto, propone l’intreccio tra culto, testi scritti e testimonianze iconografiche, privilegiando il microcosmo di due importanti santuari mariani, Loreto e Madonna dell’Arco. Autobiografia e rappresentazione della santità in età contemporanea, analizza scritti di grandi personalità della Chiesa contemporanea, da Teresa di Lisieux a Giovanni XXIII e Paolo VI, al fine di coglierne l’autocoscienza spirituale e il modo di intendere la santità. La sezione finale, Interventi, offre riflessioni storiografiche e metodologiche.

Info: www.viella.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *